Alfa Romeo: La storia non vive nel passato, ma corre nel presente in F1

Tanto, forse troppo il digiuno dalle gare del brand automobilistico più importante d’Italia. 30 gli anni d’assenza dai circuiti di F1 e sarà proprio il nuovo anno a riportare...

Tanto, forse troppo il digiuno dalle gare del brand automobilistico più importante d’Italia. 30 gli anni d’assenza dai circuiti di F1 e sarà proprio il nuovo anno a riportare in pista il biscione dell’Alfa Romeo. E’ ormai ufficiale, come lo è stata oggi la presentazione della livrea della monoposto Alfa Romeo. Gli appassionati sono trepidanti e sognano il giorno, non troppo lontano, in cui si accenderà il propulsore al primo gran premio. Per restare in ambito motore, non poteva che essere Ferrari e questo fa ben sperare per il futuro imminente.

La scuderia sarà quella svizzera di Sauber ed è proprio grazie a questo matrimonio tanto atteso, che Marchionne pone le basi, con dichiarazioni testuali: “ il ritorno di Alfa Romeo in F1 è un evento storico, un momento speciale non solo per noi, ma anche per il nostro Paese, importante per il nostro brand, ma anche per tutto il mondo della Formula 1. La catena del DNA Alfa rimesso insieme si completa con questo progetto, passato e futuro dell’Alfa si uniscono in questa sala, siamo in festa per due motivi: l’Alfa riporta in pista la sua tradizione gloriosa e restituiamo alla F1 un brand che ha fatto la storia della categoria. L’accordo con Sauber è figlio del rapporto con una scuderia che si è è sempre fatta valere e che ha sempre avuto nei giovani un’attenzione come nei desideri del fondatore Peter Sauber. Alfa sarà il capo sponsor del team e condividerà risorse tecniche ingegneristiche ma anche commerciali. La power unit sarà la stessa della Ferrari ufficiale. Alfa darà opportunità a giovani piloti come in passato è accaduto per due campioni come Kimi Raikkonen e Felipe Massa che esordirno con questo team. Ho il piacere di annunciare che Charles Leclerc e Marcus Ericsson saranno i piloti ufficiali”.

Queste le parole di un Marchionne sempre più attivo per l’Alfa Romeo e che alla fine della presentazione ufficiale della livrea della nuova monoposto del Biscione, dichiara anche i due piloti ufficiali, seguiti dal terzo pilota Antonio Giovinazzi.

Print Friendly
Pubblicato il 2 dicembre 2017
Categorie
Motori

Articoli correlati