Acqua Santa Croce ritirata dai supermercati.

Il Ministero: «Non bevetela». Controllare il lotto delle bottiglie da un litro.

Allerta dal Ministero della Salute per un lotto di acqua Santa Croce. «Non bevetela», si legge in un comunicato diramato dal dicastero che ha portato al ritiro dagli scaffali del supermercato delle bottiglie di vetro da un litro.  Il richiamo riguarda le bottiglie uscite dallo stabilimento Sorgente Fiuggino-Canistro, in provincia dell’Aquila, con numero di lotto BL060A10 e data di scadenza marzo 2020.
Il ministero invita a evitare di bere l’acqua di quelle bottiglie e riportarla nel negozio in cui sono state acquistate. Le bottiglie in questione potrebbero infatti contenere una presenza consistente di particelle in sospensione da caratterizzare. Chi ha in casa acqua “Santa Croce – Oligominerale”, nel formato in vetro da un litro, imbottigliata presso lo stabilimento indicato e con il numero del lotto sotto accusa, deve dunque evitare di consumarla e riportarla al negozio dove è stata acquistata per la segnalazione e il ritiro.

print
Pubblicato il 14 agosto 2018
Categorie
AttualitàItaliaMagazineNewsSalute

Articoli correlati