Apple lancia l’iPad più economico di sempre

Durante il keynote Educational, dedicato principalmente a studenti e insegnanti, la Apple ha presentato il suo nuovo iPad, che punta tutto sull’economicità. L’idea, con questa new entry nella famiglia dei tablet...

Durante il keynote Educational, dedicato principalmente a studenti e insegnanti, la Apple ha presentato il suo nuovo iPad, che punta tutto sull’economicità. L’idea, con questa new entry nella famiglia dei tablet della Mela, è quella di ideare un device che attiri un pubblico non eccessivamente facoltoso, ma senza far rinunciare loro alle tecnologie più avanzate presenti sul mercato.

Il nuovo iPad ha destato molto stupore in quanto ha un costo inferiore a classico iPad mini, ma si fregia di dotazioni e prestazioni molto più vicino al fratello maggiore iPad Pro, inclusa la compatibilità con Apple Pencil. Andando nelle specifiche tecniche tale prodotto “economico” monterà un display da 9,7″, con una risoluzione di 2048×1536. Ovviamente, bisogna anche tenere conto che il refresh rate di questo schermo sarà lievemente inferiore a quello del modello di fascia più alta, ciò implica che per un uso professionale è sempre preferibile puntare sul Pro che è più veloce e reattivo e soprattutto, se si considerano i numeri, vale anche la pena ricordare che il display di iPad Pro è anche più grande, con 10,5″ anche se di pochissimo, con una risoluzione più nitida grazie ai suoi 2224×1668.

Per garantire un prezzo il più contenuto possibile, Apple ha per forza dovuto risparmiato su alcune peculiarità hardware,  rispetto ai modelli più costosi. Il nuovo iPad, da scheda tecnica, rinuncia alla laminazione completa dello schermo e al rivestimento antiriflesso, oltre che all’ampia gamma cromatica e alla tecnologia True Tone. Ciò significa che si tratta di uno schermo meno profondo rispetto a quello dei modelli Pro, ragion per cui è meno indicato per chi davvero vuole portare a casa un tablet per lavorare con la grafica o la fotografia, in  quanto nasce con la necessità di essere impiegato principalmente per uso scolastico come device di: lettura, appunti, navigazione internet e riproduzione video. Per quanto riguarda il prezzo dovrebbe partire da un “entry level” di 359 euro che può salire oltre i 579 euro per il più prestazionale, al quale vanno aggiunti tutti i gadget grafici implementabili quali: tastiera, penna, cover ed eventuale garanzia.

Print Friendly
Pubblicato il 29 marzo 2018
Categorie
Tecnologia

Articoli correlati