Area Nolana. Maxi evasione di oltre un milione e mezzo di euro. Sequestrati beni e conti correnti ad un imprenditore

Firmato il decreto di sequestro preventivo nei confronti di una società attiva in Area Nolana e del suo legale rappresentante

La Guardia di Finanza di Nola, all’esito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Nola, questa mattina hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per oltre un milione e mezzo di euro nei confronti di una società attiva in Area Nolana e del suo legale rappresentante, G.F., indagato per il reato di omessa dichiarazione e di dichiarazione infedele.

In particolare, a seguito delle indagini fiscali è emerso che l’imprenditore, nel commercio di frutta ed ortaggi, ha presentato una dichiarazione infedele ai fini delle imposte sui redditi per gli anni d’imposta 2014, 2015 e 2017, determinando un’IRES evasa rispettivamente pari ad elevati importi di  oltre 353mila euro per il 2014, ad oltre 512mila per il 2015 e ad oltre i 234mila euro per il 2017, oltre l’omissione di dichiarazione importi IVA relativamente all’annualità 2016, con conseguente evasione di IRES pari a circa 515mila euro ed IVA pari ad €71.239,00.

A seguito di specifici accertamenti patrimoniali e finanziari finalizzati ad individuare disponibilità economiche facenti capo alla società ed all’indagato, sono stati sottoposti a sequestro somme di denaro giacenti sui conti correnti della società e del legale rappresentante, altri rapporti finanziari intestati alla società ed al legale rappresentante, nonché beni mobili ed immobili riferibili allegale rappresentante fino alla concorrenza della somma di € 1.686.619,40 indebitamente sottratta ali’Erario.

“L’operazione odierna costituisce un ulteriore positivo risultato raggiunto dall’Autorità Giudiziaria e dalla Guardia di Finanza. impegnate quotidianamente, a tutela della sicurezza economico finanziaria dell’area nolana, nelle attività volte al contrasto delle forme più insidiose di evasione fiscale e dei crimini finanziari” le dichiarazioni del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nola, Annamaria Lucchetta, in una nota congiunta con la Guardia di Finanza, coordinati e diretti dal Capitano Rosario Pepe.

 

 

Fonte: C.S.

Fonte foto: web

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 21 Giugno 2019
Categorie
Area NolanaAttualitàCategorieDiritti e GiustiziaEconomiaNewsRLocal

Articoli correlati