Bambino smarrito in spiaggia, ritrovato dopo ore: genitori denunciati

È successo a Torre del Greco, dove ieri un bambino si è perduto in spiaggia ed è stato ritrovato dopo alcune ore dai carabinieri. Scatta la denuncia per i genitori.

Il caldo torrido estivo di questo periodo spinge molti bagnati ad affollare le spiagge d’Italia. Spesso però accade che gli stabilimenti balneari siano talmente saturi da violare le norme per la sicurezza e contribuire a casi di smarrimento di minorenni. È ciò che è accaduto eri ad un bimbo di soli 5 anni originario di Ottaviano che, allontanatosi dalla scarsa supervisione dei genitori, si è perso sulle spiagge di Torre del Greco. Il piccolo ha percorso circa 150 metri di distanza ritrovandosi nel lido attiguo e superando il confine de “La Perla”, stabilimento di provenienza.

Solo grazie all’intervento di una pattuglia di carabinieri è stato possibile ristorare e tranquillizzare il bimbo, spaventato e in lacrime. È stato poi effettuato un appello attraverso i megafoni dei lidi per ritrovare i genitori i quali, allertati dell’accaduto e inconsapevoli, si sono presentati dopo circa due ore dal fatto avvenuto. Una volta ricongiuntisi, il piccolo è stato rimproverato dai genitori incoscienti, invece che essere consolato, suscitando turbamento tra i bagnanti. Il comandante della stazione Capoluogo di Torre del Greco, il luogotenente Vincenzo Amitrano, ha emesso poi una denuncia alla procura della repubblica di Torre Annunziata per punire il loro comportamento sprovveduto, rei di abbandono del minore.

Print Friendly
Pubblicato il 24 luglio 2017
Categorie
Area VesuvianaCampaniaNews

Articoli correlati