Calcio. Insigne si riprende il Napoli e gli Ultrà abbracciano Callejon

Pronto il rinnovo fino al 2020 per il Capitano e i tifosi incontrano il numero 7 Azzurro.

Una bella sorpresa per Lorenzo Insigne lo striscione apparso vicino casa sua a Posillipo con la scritta “Lorenzo resta con noi, comunque vada al tuo fianco” con un cuore e la firma di un tifoso azzurro. Dopo il giorno di festa del Primo Maggio, quando il neo Capitano ha  trascorso la giornata a casa del mister Ancelotti con i suoi manager Raiola, il presidente De Laurentiis e il ds Giuntoli, sono diradate le nuvole apparse in Casa Napoli nei giorni scorsi.

Il futuro in azzurro sembrava essere diventato grigio quando arriva la conferma reciproca di voler restare insieme fino al 2020 ha spazzato via i rumors di mercato per una prossima cessione a giugno dell’attaccante di Frattamaggiore.

Ora Insigne, carico di entusiasmo, vuole ritornare a pieno titolo nella maglia dopo questo calo di rendimento e la frenata brusca, fino ai fischi del San Paolo. Anche se contro il Cagliari si rischia il minimo storico di presenze al San Paolo dell’era DeLa, complice anche il caro biglietti, le cattive condizioni meteo e l’ormai i giochi finiti tra campionato e coppe.

Cielo sereno anche nelle tifoserie. Rappresentanti di tifosi e Ultrà della Curva A, dopo il gesto di pochissimi “autonomi” del caso “maglia restituita”, hanno fatto visita agli Azzurri a Castel Volturno e hanno chiesto di parlare con i calciatori, anche all’esterno del Centro Sportivo, in particolare con Callejon per spiegare loro che quell’inqualificabile gesto, condannato da tutti, di rilanciare la maglia da parte di un tifoso per scelta personale, non del gruppo e che non rappresenta lo stato d’animo del tifo azzurro, anzi hanno fatto sapere anche che tutti gli Azzurri sono protagonisti di una stagione eccezionale.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 3 Maggio 2019
Categorie
CalcioCategorieSSC Napoli

Articoli correlati