Famoso imprenditore tessile ultima vittima dell’assedio all’Asi

Assalto alla celebre azienda di tessuti di Gaetano Casillo, imprenditore sangiuseppese.

Sembra essere uno degli ultimi bersagli di rapina, avvenuta la scorsa notte, la ditta tessile di Gaetano Casillo, facoltoso imprenditore di origini sangiuseppesi, fondatore di un’importante azienda impegnata nell’esportazione mondiale e dislocata in varie zone d’Italia. Tra queste, la zona di Boscofangone, a Nola, dove ha sede la zona industriale Asi, specializzata nel settore. Un gruppo di ladri si aggira infatti tra queste attività, violando l’accesso alle fabbriche e derubando vari imprenditori.

Non si tratta di un evento unico, ma di continui attacchi, mirati a far danni piuttosto che ad un furto vero e proprio. I ladri hanno infatti portato via un pc e un televisore, oggetti di valore inferiore al danno inferto per forzare l’entrata. Le saracinesche e le grate di ferro a protezione dell’edificio sono state spezzate con l’ausilio di tronchesi e richiedono un maggiore impegno economico nella riparazione dello scempio.

Nonostante le ripetute sollecitazioni e denunce, non si ferma l’assedio. Oltra alla CNC Tessuti, molte altre aziende sono state colpite, forse dallo stesso gruppo, rilevato dal circuito di videosorveglianza: 4 figure coperte dal cappuccio irrompono in piena notte nei capannoni, svaligiando materiale ergonomico o anche le auto parcheggiate nella zona. I filmati sono stati consegnati ai carabinieri che hanno aperto un’inchiesta. Prosegue la caccia ai ladri prima che la situazione possa degenerare.

Print Friendly
Pubblicato il 18 marzo 2018
Categorie
CampaniaNewsSan Giuseppe Ves.

Articoli correlati