I Comuni vesuviani ed Enel X insieme per lo sviluppo della mobilità sostenibile

Grazie al protocollo d’intesa siglato fra le amministrazioni locali e la società Enel X, l’Unità del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, verranno installate...

Grazie al protocollo d’intesa siglato fra le amministrazioni locali e la società Enel X, l’Unità del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, verranno installate ventiquattro colonnine di ricarica per veicoli elettrici nell’area vesuviana.
Il progetto è stato presentato questa mattina, giovedì 11 ottobre, nella Sala Conferenze del Castello Mediceo di Ottaviano dai rappresentanti di Enel X, Massimiliano Costantini e Dario Coppola, alla presenza del vicesindaco di Ottaviano Giuseppe Ruotolo, del sindaco di Palma Campania Nello Donnarumma, del Consigliere di Poggiomarino Marimma Zamboli, del sindaco di San Giuseppe Vesuviano Vincenzo Catapano, del sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno, del sindaco di Striano Aristide Rendina,  del vicesindaco di Terzigno Massimo Annunziata.  I sette comuni firmatari entrano a far parte dei trentacinque comuni campani che hanno già sottoscritto l’accordo con Enel X per l’installazione di oltre centosettantacinque colonnine sul territorio regionale.
Il Patto Intercomunale è coordinato dall’Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale (UCSA) che assicura una visione strategica e garantisce che le azioni promosse soddisfino gli obiettivi ambientali, energetici e di adattamento ai cambiamenti climatici. I Comuni dell’ area vesuviana interna puntano su soluzioni di mobilità sostenibile che tutelino la difesa dell’ambiente e riducano la dipendenza da fonti energetiche non rinnovabili.
 
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 11 ottobre 2018
Categorie
Area Vesuviana

Articoli correlati