IO LO FACCIO: da Terzigno a Marigliano

Si è concluso con la pubblicazione dell’opuscolo riepilogativo il Progetto “io lo faccio”#Marigliano

Si è concluso con la pubblicazione dell’opuscolo riepilogativo il Progetto “io lo faccio”#marigliano. Il progetto, promosso e sostenuto dalla Commissione Ambiente del Comune di Marigliano e dell’Amministrazione Comunale, ha previsto un vero e proprio censimento della popolazione, che attraverso dei questionari in forma anonima, ha dato informazioni di tipo sanitario, ambientale, sociologico e nutrizionale. Il progetto è basato sul Format “io lo faccio” creato dall’Associazione “N’Ata Storia!” di Terzigno e già realizzato, con ottimi risultati, sul territorio di Terzigno. Il progetto “io lo faccio” ha consentito ad istituzioni, cittadini e mondo dell’associazionismo mariglianese di fare fronte comune in materia di salute e ambiente.
Il progetto si è sviluppato in tre momenti distinti, un primo dedicato alla sensibilizzazione sul tema ed al coinvolgimento della popolazione attraverso punti informativi e vari eventi in piazza. Il secondo momento, quello principale, ha visto i volontari delle associazioni mariglianesi, La Salamandra, Terzo Millennio, Di.Vo, Ambiente Azzurro, pro loco CIVITATIS, Noi siamo l’Arcobaleno, effettuare un vero e proprio censimento con la consegna di moduli cartacei o attraverso il sito istituzionale del Comune di Marigliano, per la versione on-line.  Il terzo ed ultimo momento è stato quello destinato all’analisi dei dati raccolti ed alla conseguente creazione di mappe tematiche del territorio di Marigliano.
L’ottima partecipazione della cittadinanza mariglianese ha consentito di creare una istantanea della condizione di salute del territorio. Dall’analisi le persone affette da patologie oncologiche risulta essere il 10% del campione analizzato e le patologie maggiormente diffuse sono quelle al sistema urogenitale e a quello gastrointestinale. Dato molto importante è anche quello estrapolato dalla sezione della consapevolezza ambientale, sezione in cui era richiesta la denuncia di strade o località dove vengono sversati in modo illegale rifiuti e dove vengono accesi roghi tossici
I dati sulla mappa, analizzati strada per strada, generano veri a propri indici di rischio legati allo sviluppo di malattie oncologiche, ai decessi dovuti alle stesse e verificano la consapevolezza della cittadinanza in materia di inquinamento.
“Posso affermare che il progetto ha raggiunto l’ obiettivo prefissato ossia quello di rendere consapevole il cittadino della reale situazione sanitaria ed ambientale che lo circonda con lo scopo di promuovere l’informazione e la sensibilizzazione dei cittadini sulle criticità ambientali e sanitarie che deve essere il punto di partenza per avviare un processo di prevenzione per abbatterne gli effetti.
 E’ fondamentale creare una coscienza ambientale, che non significa essere contro lo sviluppo economico o il progresso scientifico, ma vuole dire rispettare l’ambiente che ci ospita. IO LO FACCIO#marigliano nasce dall’esigenza di un territorio che vuole avere risposte e capire perché le malattie oncologiche sono in aumento.
 Il progetto ha ricevuto il pieno sostegno del Sindaco, Avv. Antonio Carpino, dell’assessore all’ambiente Dott.ssa Veronica Perna e della Consigliera Regionale On. Bruna Fiola apprezzando lo spirito propositivo dell’iniziativa e il grande valore sociale; è con piacere che intendo ringraziarli per la disponibilità e la partecipazione  apportata al progetto IO LO FACCIO#marigliano. Esprimo un vivo ringraziamento, anche all’oncologa  Annunziata Mena per la professionalità dei suoi interventi durante le varie fasi del progetto.
La mia gratitudine è rivolta soprattutto  a tutti quelli che hanno creduto e collaborato al censimento, ringraziando  anche le associazioni  che hanno svolto un ruolo cruciale per la buona riuscita dell’iniziativa.
Un grazie speciale va ai creatori di questo valido progetto Architetto Francesco Miranda   e l’ ingegnere Alessandro Annunziata , desidero ringraziarli per la loro affidabilità, dedizione e impegno”.  Queste le conclusioni della Dott.ssa Renata Conti – Consigliere Comunale e Presidente della Commissione Ambiente del comune di Marigliano.
Fonte: Comunicato stampa
Print Friendly
Pubblicato il 31 gennaio 2018
Categorie
Area VesuvianaAttualitàGLobalInchiesteMagazineNewsSalute

Articoli correlati