Napoli-Milan: probabili formazioni e le parole di Ancelotti

Sfida serale nel segno degli ex al San Paolo: da Ancelotti a Higuain, passando per Reina e Verdi.

 NAPOLI – MILAN: le possibili formazioni

Il sabato della seconda giornata del Campionato di Serie A 2018/2019 si chiude con un altro imperdibile match, dopo Juventus – Lazio, sarà infatti il turno della sfida tra Napoli e Milan, in campo per l’anticipo serale con fischio d’inizio alle 20,30 al San Paolo (visibile sulla nuova piattaforma Dazn).

Napoli (4-3-3): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Milik e Insigne.

Allenatore: Carlo Ancelotti

Indisponibili: Meret, Ghoulam, Younes, Ruiz

Squalificati: \\\

Per il Milan (4-3-3): Donnarumma G., Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bakayoko; Suso, Higuain, Bonaventura.

Allenatore: Gattuso

Indisponibili: Conti, Zapata, Strinic

Squalificati: Calhanoglu

La STATISTICA vede il Napoli imbattuto nelle sette sfide più recenti con il Milan in Serie A: gli azzurri hanno vinto cinque partite, pareggiandone due. Il Milan non porta a casa i tre punti contro il Napoli al San Paolo in Serie A da ottobre 2010, da allora cinque successi per i partenopei e due pareggi. Dall’inizio del 2018 nessuna squadra ha vinto più partite casalinghe in Serie A del Napoli (otto, come la Juve). Il Milan ha perso solo una delle nove trasferte di Serie A dall’inizio dell’anno solare 2018 (5V, 3N). Napoli e Milan sono le due squadre che dall’inizio del 2018 hanno effettuato in media più tiri (sei a partita) nello specchio della porta.

Carlo Ancelotti ha guidato il Milan per 420 partite, in tutte le competizioni e affronterà per la decima volta da allenatore i rossoneri in Serie A: finora quattro successi, tre pareggi e due sconfitte. Il Milan è la vittima preferita di Lorenzo Insigne in Serie A (sei gol). Ma i riflettori puntati anche sull’altro ex del match,  Gonzalo Higuain (oltre a Reina, Ancelotti e Verdi), che in entrambi gli ultimi due campionati di Serie A, ha trovato il gol con il primo tiro nello specchio stagionale.

Le parole del tecnico Ancelotti

Carlo Ancelotti nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Milan ha dichiarato: “Lo scudetto? Ci sono sogni e utopie. Rincorrere le utopie è azzardato ma si può rincorrere un sogno se nasce da quello che questa squadra ha fatto l’anno scorso arrivando a un passo, non manca molto e quel poco che manca spero di riuscire a darlo io“.

Poi ha aggiunto: “Vincere è sempre bello ed emozionante, spero di poter dire com’è vincere qui a Napoli a fine stagione. L’anno scorso mancavano tre punti allo scudetto e questi tre punti li dobbiamo cercare partita dopo partita con concentrazione e attenzione, il gruppo è molto applicato, stiamo cercando di cambiare qualcosa e speriamo di avere frutti molto presto”.  Contro il Milan ci sarà un concentrato di emozioni, ma soprattutto è importante vincere la partita, presentare bene il Napoli nel nostro stadio, migliorare quello che abbiamo fatto domenica scorsa a Roma”. “Da ogni partita – ha spiegato – arrivano indicazioni su quello che possiamo realizzare in questa stagione. La vittoria sulla Lazio ha accelerato i tempi della nostra autostima che è molto importante nel nostro mondo: se vinci contro grandi squadre come abbiamo fatto con la Lazio e vogliamo fare contro il Milan il processo è più rapido. Sarà un campionato difficile, con più competitività verso l’alto visto che Inter e Milan si sono rinforzate, forse la quota scudetto si è abbassata rispetto allo scorso anno”.

 

print
Pubblicato il 25 agosto 2018
Categorie
AttualitàCalcioCategorieGLobalItaliaNewsSSC Napoli

Direttore Responsabile Report Magazine e Report Napoli

Articoli correlati