Napoli: Sparati diversi colpi di pistola sulla serranda della nota pizzeria Di Matteo

“Non hanno sparato contro di noi, ma contro la città. Adesso chiediamo sicurezza”. Così affermano i componenti della famiglia “Di Matteo“, la famosa pizzeria con sede in via Tribunali...

“Non hanno sparato contro di noi, ma contro la città. Adesso chiediamo sicurezza”. Così affermano i componenti della famiglia “Di Matteo“, la famosa pizzeria con sede in via Tribunali a Napoli, conosciuta per la pizza a libretto mangiata dell’allora presidente degli Stati Uniti Bill Clinton durante il G7 tenutosi nel 1994, presa di mira da colpi di pistola esplosi durante la notte tra domenica e lunedì.

Le prime ipotesi degli investigatori conducono allo scontro in atto fra clan camorristi per il controllo del racket delle estorsioni. I carabinieri hanno trovato 4 fori conficcati nella serranda della pizzeria e nove bossoli sul selciato. I proprietari escludono che si tratti di un’azione mirata.

Il presidente della municipalità lancia l’allarme: “Il centro storico è in mano a bande di criminali”

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 25 Febbraio 2019
Categorie
Area VesuvianaAttualitàCampaniaCategorieItaliaMagazineNews

Articoli correlati