Terzigno unito per la bonifica di via Zabatta e non solo!

Dopo gli interventi di bonifica straordinaria presso  via Zabatta, sono iniziati anche i lavori per debellare l’area limitrofa dal virus dell’immondizia. Tutto questo scaturisce da un accordo importante tra la...

Dopo gli interventi di bonifica straordinaria presso  via Zabatta, sono iniziati anche i lavori per debellare l’area limitrofa dal virus dell’immondizia. Tutto questo scaturisce da un accordo importante tra la Città Metropolitana e il Comune. Tale arteria collega diversi comuni del vesuviano, ma per estensione il comune più interessato è sicuramente quello di Terzigno.

Non è bastata, nel corso degli anni, installare telecamere per evitare che quella strada diventasse una discarica chilometrica a cielo aperto, ma grazie all’interessamento comunale, coadiuvato dalle forze dei terzignesi, il sito sta tornando anno dopo anno a vivere di nuovo lustro. Gli interventi iniziati pochi giorni fa sono la testimonianza dell’impegno preso post accordo, firmato per cancellare i rifiuti da una delle città del vesuviano più a rischio per quanto riguarda l’emergenza ambientale.

Per quanto concerne invece gli interventi di bonifica sono attivi da circa due mesi e lentamente stanno portando i frutti sperati. Tra le aree più interessate alla bonifica c’è sicuramente il sito di Cava Ranieri, un sito di stoccaggio temporaneo che, almeno sulla carta, diventerà un’area archeologica.

Print Friendly
Pubblicato il 21 novembre 2017
Categorie
Terzigno

Articoli correlati