Violentata in ascensore: orrore in circumvesuviana

Ragazza di 24 anni violentata in un ascensore della stazione della Circumvesuviana. Tre sono gli indagati.

È accaduto intorno alle 18:00 di ieri, presso la fermata di San Giorgio a Cremano, lungo la linea della circumvesuviana. Una ragazza di 24 anni, residente a Portici, è stata circuita e aggredita da 3 giovani nell’ascensore dell’edificio sito in piazza Trieste e Trento, che a quell’ora era affollato di passeggeri, tra pendolari e turisti. Nonostante la calca di persone, la ragazza violentata è stata trovata seduta su una panchina a telefono con la madre, in lacrime e sotto choc, per cui è stata trasportata all’ospedale evangelico “Villa Betania”.

A seguito della denuncia sporta dalla vittima alla polizia intervenuta e grazie alle telecamere di videosorveglianza, è stato possibile identificare gli aggressori: si tratta di 3 giovani dai 18 ai 20 anni, che già in precedenza avevano tentato di arrecare violenza alla giovane circa 20 giorni fa, senza tuttavia riuscire nell’intento. La ragazza, infatti, era stata in grado di liberarsi, senza tuttavia denunciare l’accaduto. Questa volta, però, i 3 hanno agito in collaborazione, con il falso pretesto di offrire droga, dopodiché l’hanno violentata a turno, mentre gli altri 2 facevano da “palo” mantenendo aperte le porte del vano dell’ascensore.

Gli abusi sono stati ripresi e i 3 giovani, riconosciuti, sono stati fermati da gli agenti del commissariato di San Giorgio a Cremano della Polizia di Stato insieme alla squadra mobile. Sequestrati i cellulari e sottoposti all’esame del DNA, per accertare l’avvenuta violenza. Il presidente dell’Ente Autonomo Volturno, Umberto De Gregorio, ha dichiarato “Non ci sono controlli che tengono rispetto alla disumanità e alla bestialità di alcuni individui non definibili ‘uomini’”. La 24enne è stata dimessa dall’ospedale senza gravi danni fisici, nonostante il notevole trauma psicologico dovuto alla violenza umana. Ora è a casa.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 6 Marzo 2019
Categorie
CampaniaNews

Articoli correlati