50 anni senza Principe: Napoli ricorda Totò

In occasione dell’anniversario dalla dipartita di Antonio De Curtis e la metropoli partenopea ha deciso di rendergli omaggio con una serie di iniziative che, a partire dal 15 Aprile, si protrarranno per tutto il 2017.

Per il cinquantesimo anniversario della morte del Principe Antonio de Curtis, lo scorso 15 Aprile 2017, la Fondazione di Comunità San Gennaro, la Regione Campania e la Fondazione Campania dei Festival hanno indetto una serie di eventi per ricordare l’artista nel suo amato Rione. La terza importante edizione 2017 di “Benvenuti al Rione Sanità”, rassegna di spettacoli ed eventi gratuiti, ha infatti come intento quello di ravvivare il ricordo del noto e amato attore, ed è sostenuta e patrocinata dal comico Alessandro Siani.

Durante la prima giornata di commemorazione l’On. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania e don Antonio Loffredo, parroco del rione Sanità, hanno promosso la riqualificazione urbana di largo Vita, dove sabato scorso è stata inaugurata una scultura monolite dedicato a Totò: un’immagine stilizzata del Principe della risata proposta dal maestro Giuseppe Desiato, come una sorta di totem rappresentativo di un uomo “tutto d’un pezzo” e del Rione Sanità, dove l’attore è nato, precisamente nel Rione Stella. L’inaugurazione, che è tenuta nel chiostro della basilica della Sanità, è stata preceduta da un momento celebrativo, per omaggiare ancora una volta l’attore entrato nel cuore di tutti, non solo napoletani. Seguiranno nel corso dell’anno attività per i più piccoli, visite guidate gratuite alla scoperta del rione, passando per le serate culturali e musicali con la presenza, tra gli altri, di Marco Zurzolo, Valentina Stella e Clementino, riqualificazione degli spazi urbani, concerti in piazza.

Print Friendly
Pubblicato il 18 aprile 2017
Categorie
CinemaEventiNews

Articoli correlati