Poggiomarino, zero fondi per l’attività culturale.

Approvato il rendiconto di gestione del 2016 dell'amministrazione Annunziata dal braccino corto.

Poggiomarino,  nell’aria vesuviana, è uno dei pochi comuni a vantare nessun disavanzo , questa perfetta parità dei conti, in realtà ,è riconducibile alle missioni politiche non finanziate e ritenute NON PRIORITARIE.  Nei  progetti , per nulla finanziati,  rientrano le politiche giovanili e  culturali , ma soprattutto valorizzazione e  recupero delle risorse idriche e ambientali. L’approvazione del rendiconto di gestione ha suscitato moltissime polemiche , da parte dei consiglieri di opposizione di centrodestra ,increduli dinanzi alla presentazione di un bilancio in attivo, ma privo di progetti in agenda.

La discussione animosa ,che ha investito la sede politica vesuviana, sembrerebbe aver scocco la coscienza delle guide al governo, difatti nonostante la recentissima approvazione del bilancio 2016 , si discute per un cambio di programma e di investimento per le fasce escluse.

”Siamo ai livelli di ordinaria amministrazione , per un paese fermo e mortificato ” commento del Leader  di minoranza Maurizio Falanga . La realtà di Poggiomarino non è l’unica , difatti moltissimi comuni sono vittime dell’inerzia della propria amministrazione , troppo attenta alla parità dei conti gestionali che allo sviluppo sociale e culturale di una comunità. La fuga dei cervelli dalla realtà vesuviane è un tasto dolente, che interessa moltissimi enti impegnati alla risoluzione di questo problema, ed un’amministrazione più attenta ai bisogni dei cittadini avrebbe tutte le carte in tavola per ovviare a questa difficoltà.

 

Print Friendly
Pubblicato il 19 aprile 2017
Categorie
AmbienteAttualitàCampaniaCulturaDiritti e GiustiziaEconomiaInchiesteMagazineNewsPoliticaSpeciale giovanili

Articoli correlati