Storelli (Europa Verde – Demos), ecco il programma: ambiente, economia green e valorizzazione del territorio

È stato reso noto il programma elettorale di Rosalia Storelli, candidata alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre nella lista Europa Verde – Demos con il presidente...

È stato reso noto il programma elettorale di Rosalia Storelli, candidata alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre nella lista Europa Verde – Demos con il presidente Vincenzo De Luca. La candidata strianese propone un programma serio e non demagogico: punto per punto sviscera i fatti e le azioni concrete da mettere in campo per il rilancio della Regione e della provincia di Napoli.

Sul tema degli allagamenti interviene con delle proposte progettuali migliorative: “I fondi vanno spesi per realizzare fogne duali, distinte in bianche e nere” dichiara Storelli e prosegue: “Accanto a questo va favorito il drenaggio urbano e il riutilizzo delle acque piovane per uso irriguo. Si tratta di risolvere a monte il problema degli allagamenti”. In questi ultimi giorni l’attenzione della candidata è concentrata, inoltre, sul settore turistico, della cultura e sulle attività produttive. Storelli ritiene poi  che gli eventi dal carattere regionale – oltre che volano per lo sviluppo turistico del territorio – siano anche occasione per creare posti di lavoro per i più giovani. Continua Storelli: “Questa è la potenzialità che riconosco al Carnevale di Striano e a tanti altri eventi spesso bistrattati e umiliati dalla politica politicante”.

Tante potenzialità green invece sono individuabili nel settore produttivo: “A me che piace partire dagli esempi: ho visto nel mio paese realtà imprenditoriali eccellenti dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Ci sono aziende di trasformazione del pomodoro e non solo che negli ultimi anni hanno investito moltissimo nella velocizzazione dei processi unita all’abbattimento delle emissioni inquinanti” conclude Storelli.

Il suo programma elettorale prevede di finanziare incentivi sotto forma di sgravi fiscali per le aziende che investono nel green, mettere in rete i vari operatori appartenenti alla stessa filiera produttiva, investire nella tutela degli antichi mestieri che sono linfa vitale per la crescita delle nuove generazioni.

 

Fonte:C.S.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 8 Settembre 2020
Categorie
CampaniaCategorieMagazinePoliticaRLocal

Direttore Responsabile Report Magazine e Report Napoli

Articoli correlati