Terzigno, lotta alle aziende fantasma

A pochi passi dagli uffici comunali di Terzigno è stata smantellata una fabbrica situata all’interno di un appartamento. Dai controlli svolti dalle forze dell’ordine è emerso che si trattava...

A pochi passi dagli uffici comunali di Terzigno è stata smantellata una fabbrica situata all’interno di un appartamento. Dai controlli svolti dalle forze dell’ordine è emerso che si trattava di un piccolo appartamento sprovvisto del certificato di agibilità, all’interno del quale si confezionavano abiti in pelle.

Un appartamento adibito ad opificio tessile che però non aveva provveduto all’iscrizione all’albo delle imprese artigiane. L’imprenditore, che utilizzava il locale per la sua attività e la proprietaria dell’immobile sono stati entrambi sanzionati dalle forze dell’ordine. Si tratta di un 41enne cittadino cinese e di una donna di 71 anni di Terzigno. L’attività congiunta delle forze dell’ordine di Terzigno e degli uomini dell’Asl ha permesso di portare alla luce questa ditta fantasma e di smantellarla, infatti il laboratorio di pellami è stato sottoposto ai sigilli.

Non è la prima volta che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Francesco Ranieri, si trova a dover fronteggiare questo tipo di problemi. In passato altre aziende del comune sono state dichiarate fuorilegge e quindi chiuse perchè non avevano i permessi necessari per svolgere le loro attività.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato il 19 Novembre 2016
Categorie
AttualitàTerzigno

Articoli correlati