Tre napoletani dispersi nel Golfo, due trovati vivi dopo 20 ore in mare

Due dei tre diportisti dispersi nella giornata di giovedì sono stati trovati vivi su una zattera di salvataggio 20 miglia a Sud-ovest di Capri

Erano usciti in mare giovedì per una battuta di pesca poi l’allarme lanciato dai familiari. Tre napoletani sono rimasti in mare per circa 20 ore aggrappati a pezzi di plastica galleggianti dopo aver preso il largo su un’imbarcazione di nove metri.

Due dei diportisti dispersi giovedì sera (Danilo Piscopo, 28 anni e Vincenzo Solano, 70 anni) sono stati ritrovati vivi ieri pomeriggio alle 16.30 a circa 20 miglia a Sud Ovest di Capri. A soccorrerli è stato il sesto Reparto volo guidato dal dirigente Bruno Roverat, allertato dalla Capitaneria che ha avvistato i due naufraghi al largo di Capri.

L’equipaggio a bordo dell’elicottero della polizia AB212 poli55 ha lanciato dei salvagente e una zattera di salvataggio ai due raggiunti poi da una motovedetta. Al momento risulta ancora disperso il terzo diportista, Silvio I. di 90 anni, proprietario dell´ imbarcazione, una Again bianca e blu.

Stamattina sono entrati in azione anche mezzi aerei della Polizia di Stato e dell’Aeronautica Militare. Nelle ricerche sono impiegati mezzi navali di diverse capitanerie (Napoli, Salerno, Capri e Ischia), sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto partenopea.

Fonte: La Repubblica

Print Friendly
Pubblicato il 15 luglio 2017
Categorie
CampaniaNews

Articoli correlati